Categoria: Politica estera

Il Populismo delle carte bollate…

Alla fine, c’è voluto un po’, ma gli Stati Uniti hanno un nuovo presidente: Joe Biden, assieme a Richard Nixon l’unico vicepresidente eletto presidente dopo l’intermezzo di un’altra presidenza. Il sistema ha tenuto: alla Casa Bianca va il candidato che ha preso più voti (quasi 5 milioni di margine) e anche più delegati nel “mitologico” […]

Don’t leave me this way…

Il mio debito verso la cultura e il mondo anglosassone è praticamente inestinguibile, ma questo non deve ottenebrarmi nel giudizio davanti alla nefasta scelta della Brexit. Certo, non riesco a immaginare me stesso, la mia identità più profonda senza la musica dei Beatles o il pop glitterato della mia adolescenza, l’immensa eleganza poetica di Shakespeare, lo stile witty di Jane […]

Come funziona la legge elettorale per le europee

In Italia e in giro per l’Europa si vota con un sistema proporzionale, ma ciascun paese ha le sue particolarità. Tra il 23 e il 26 maggio 2019 si vota per rinnovare il Parlamento Europeo. Diversi paesi voteranno fra venerdì e sabato – in Italia si vota soltanto domenica 26 – ma lo spoglio inizierà […]

5 lezioni dal voto in Spagna

Vittoria dei socialisti, sconfitta dei popolari. Ma anche in Spagna il voto è sempre più frammentato, e il bipolarismo è archiviato Le elezioni legislative in Spagna hanno avuto un risultato chiaro, e per certi versi inaspettato: hanno vinto i socialisti del PSOE, guidati dal premier uscente Pedro Sanchez. Netta sconfitta per i popolari (PP) di […]